DETRAZIONI PER LO SPORT

Ti sei tesserato, stai partecipando a un corso, hai dovuto fare un certificato medico o hai fatto una donazione all’associazione?  Ecco come detrarre dalle tasse la percentuale del 19% delle spese che hai sostenuto.  Per detrazione si intende una riduzione delle tasse da pagare. Le imposte sono stabilite in base alla dichiarazione dei redditi.

 

DETRAZIONI DELLE QUOTE CORSI E TESSERAMENTO

Per ogni figlio di età compresa fra i 5 e i 18 anni (inclusi) i genitori possono detrarre dall’imposta IRPEF il 19% della spesa, per una spesa massima di 210,00 € a figlio. Chiedere la ricevuta per la dichiarazione dei redditi inviando una email adarcespolisportiva@gmail.com.

 

DETRAZIONI DELLE EROGAZIONI LIBERALI VERSATE DA PRIVATI (DONAZIONI)

I privati possono detrarre dall’imposta IRPEF il 19% dell’importo versato come liberalità (donazione) alle associazioni sportive dilettantistiche. La detrazione può arrivare fino ad un massimo di 285,00 €. Il versamento della liberalità deve avvenire con bonifico, assegno, oppure paypal.

 

DETRAZIONI DELLE SPESE MEDICHE E DEI CERTIFICATI MEDICI SPORTIVI

Anche la spesa del certificato medico per la pratica sportiva dà diritto ad una detrazione fiscale, poiché rientra tra le spese mediche. La detrazione dall’imposta IRPEF è il 19% del totale delle spese mediche meno la franchigia di 129,11 €. Ad esempio: se Paolo ha solo la spesa del certificato medico sportivo di 80,00 € non ha nessuna detrazione fiscale. Luigi invece ha accumulato un totale di 580,00 € di spese mediche durante l’anno solare. La detrazione fiscale che spetta a Luigi sarà il 19% su 450,89 € (580,00 – 129,11) = 85,67 €. Se Luigi è un figlio a carico la detrazione spetta ai genitori.

Detrazioni

Orienteering Time TV


Orienteering Klubb